Al Vancouver Christmas Market

Sono giorni di pioggia interminabili, nuove e vecchie idee che si sovrappongono, libri da leggere, appunti, e appuntamenti con nuovi amici.

Ripensando al 2013 mi rendo conto che è stato davvero pieno di eventi e di ricordi da conservare con cura (non vedo l’ora di stampare qualche album di foto!).

Tra questi ricordi c’è il nostro primo Natale canadese, e la prima visita al mercatino natalizio che si tiene ogni anno a Vancouver: il Vancouver Christmas Market.
Era l’8 dicembre e probabilmente è stata una delle sere più fredde del mese: avevo i piedi congelati e il naso che faceva male per l’aria gelida, ma l’atmosfera era deliziosa, davvero festiva, e anche in quell’occasione abbiamo conosciuto un nuovo amico, che si è rivelato essere un canadese al 100% (nato e cresciuto a Vancouver, una rarità!) che ha una particolare predilezione per gli italiani (guarda un po’!).

 

Eravamo in gruppo con alcuni amici canadesi (di nascita e non) con cui le serate si rivelano sempre divertenti: Anke (tedesca ma recentemente diventata cittadina canadese!), ci ha guidato per i vari stand e ci ha consigliato cosa provare, mentre parlava con i venditori.
Il VCM vuole ricreare i classici mercatini natalizi tedeschi e offre una vastissima gamma di prodotti culinari, oltre a bellissima oggettistica natalizia fatta a mano: tra le specialità tedesce c’è il German Bratwurst (una mega salsiccia, ovvio), i Lebkuchen (biscotti speziati), i waffle, le mele cotte e la Stollen, tipica torta natalizia tedesca. Tra le bevande c’erano il Feuerzangenbowle e una selezione di autentiche birre tedesche.
Io ho particolarmente apprezzato il mega pretzel e una bevanda bollente di nome Glühwein, che ho scoperto essere vino caldo speziato (pagando un po’ di più potevi tenere la tazza)!

Se volete fare un viaggio canadese, sappiate che Vancouver a Natale è davvero meravigliosa: la città si trasforma per tutto il mese di dicembre e offre tantissimi eventi. Purtroppo quest’anno non ho potuto ammirarla al meglio, causa vari impegni, ma il prossimo anno cercherò di darmi da fare per non perdere le luci natalizie (finger crossed!).

2 Comments