TOP 5 SPOTS a Parigi di Emilie

Con la serie “TOP 5 SPOTS”, lascio la parola a persone provenienti da parti diverse del mondo, che condividono i 5 posti che preferiscono nella loro città natale o in una città/regione che sentono come casa loro. Per scoprire luoghi “cool” grazie a chi ci ha vissuto davvero.


Iniziamo la serie con Emilie D, una simpatica (e graziosa) ragazza franco-canadese che ho conosciuto qui a Vancouver.
Cresciuta nel sud della Francia, si è trasferita a Montréal, QC, da adolescente. È poi tornata in Francia, a Parigi, per cominciare una carriera nella pubblicità. Attualmente, vive qui nella splendida Vancouver, dove lavora per un’agenzia di branding.
Per noi ha scelto i suoi Top 5 Spots a Parigi, dove ha vissuto per ben nove anni! Un record per lei, dal momento che ha cambiato spesso città.

Emilie D

  1. Aux Deux Amis

    Les deux amis è il mio bistrot preferito di sempre. Alcune persone sostengono sia troppo costoso per quello che è, ma io non sono assolutamente d’accordo. Il cibo è eccezionale (stile tapas) e l’atmosfera è tipicamente parigina: è affollato, chiassoso, i camerieri sono sempre di fretta e non hanno tempo di essere carini con voi (e se questo non è tipico di Parigi, ditemi cosa lo è!), e l’interior design tipico da bar della classe operaia è perfetto. Non importa il giorno, l’ora, o la stagione, è il miglior posto per incontrarsi con gli amici dopo il lavoro, bere un bicchiere di vino accompagnato da deliziosi salumi, e parlare di politica, filosofia, moda e altro!

    Dove: 45 Rue Oberkampf, 75011 Parigi

    Aux Deux AmisFoto: Google Maps

  2. La Bellevilloise

    Se volete passare una serata fuori, lasciate stare i costosi club sulla rive gauche, e avventuratevi in un viaggio underground nel 20° arrondissement! La Bellevilloise è uno di quei luoghi nella zona est di Parigi di cui non potete non innamorarvi. Non fraintendetemi, se amate Lady Gaga e Rihanna, magari questo non è il posto per voi. Aspettatevi artisti e band di alto profilo, incorniciati dal delizioso design di quello che è sempre stato un luogo di cultura e di interazioni sociali.

    Dove: 19-21 Rue Boyer, 75020 Parigi

    la bellevilloise Foto: facebook.com/labellevilloise.menilmontant

  3. Cimetière du Père Lachaise

    Prima di andare a bere e a ballare a La Bellevilloise, potreste andare per una passeggiata nel sorprendente Père Lachaise. Sí, è un cimitero, e sí, può sembrare strano andare a passeggiare in un posto così, ma lasciate che vi dica che è davvero speciale. È la “casa” di molti personaggi famosi, da Molière a Jim Morrison. E, come potete immaginare, queste persone non hanno tombe normali… andate a vedere di persona!

    Dove: 16 Rue du Repos, 75020 Parigi

    Père Lachaise CemeteryFoto: Google Maps

  4. Musée Carnavalet

    A proposito di storia. Mentre siete a Parigi, potreste volerne sapere di più sulla storia della City of Lights. Il Musée Carnavalet è interessante per diverse ragioni. Primo, perchè mostra la soprendente evoluzione della città (dal nulla a più di 10 milioni di abitanti). Secondo, l’edificio e il quartiere ci ricordano quanto antica e maestosa sia Parigi. Ultimo, ma non meno importante, dal museo potete andare a fare shopping nella famosa Rue des Francs-Bourgeois.

    Dove: 16 Rue des Francs Bourgeois, 75003 Parigi

    Carnavalet MuseumFoto: facebook.com/Carnavalet

  5. Le Comptoir Général

    Se dessi l’indirizzo di soli due bar, non sarebbe sufficiente (i parigini passano un sacco di tempo a bere!), quindi vi consiglio di andare all’eclettico Comptoir Général. È più di un bar o di un ristorante. A dire il vero, non sono nemmeno io dirvi cosa sia. Una stanza delle meraviglie?  L’unica cosa che dovete sapere è che sarete portati in un posto diverso: andare lì è come fermare il tempo. Divertitevi!

    Dove: 80 Quai de Jemmapes, 75010, Parigi

Le Comptoir GénéralFoto: facebook.com/lecomptoirgeneral

 

Se volete partecipare alla serie e condividere i vostri Top 5 Spots nella vostra città, scrivetemi un commento o un messaggio qui! 🙂

Immagine di copertina da Flickr 
1 Comment
  • Anna

    Capita proprio a fagiolo, dato che dovrei essere a Parigi il mese prossimo! 🙂